Poesie

Riflessioni lungo la via

Passeggiar sola
accanto i fantasmi del passato;
chi mi precede
e chi,ossequioso, resta poco indietro.
La brezza serale muove gli steli.
Il cuore si ferma e tace:
ogni fruscìo è brivido,
traccia di dischiuso inverno.
Lo sguardo annega nella stagione più dolce
in cui ogni speranza resta appesa
dentro il tiepido,fremente bocciolo.
I sempre nuovo trepidìo
solo è rotto da un placido gracidar di rane
Ad Ovest mira l’occhio
e guarda, con rinnovato stupore,
il sole di brace che, dolcemente,fugge,
assieme a questo morente mal di vivere,
nei meandri della sera.

Annunci
Standard

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...